fbpx

5 consigli per difendere la propria casa da ladri e malintenzionati

 In Senza categoria

5 consigli per difendere la propria casa da ladri e malintenzionati

Proteggere la propria abitazione è fondamentale, ecco quindi 5 consigli utili per aumentare il livello di sicurezza in casa.

Oggi il problema della sicurezza nelle abitazioni è sempre più sentito: furti, intrusioni ed effrazioni sono in aumento, per questo occorre prendere le dovute precauzioni per proteggere la propria casa.

Fra le cause che hanno determinato questo aumento ci sono principalmente la crisi economica, che ha spinto tanti a commettere gesti sconsiderati, ma anche la diminuzione di organico delle forze dell’ordine e l’alta percentuale di impunibilità dei reati.

Con l’avvicinarsi della bella stagione, aumentano le occasioni in cui si lascia più spesso la propria casa vuota, per una fuga di un weekend ma anche per una settimana di vacanza. In queste occasioni può accadere che i ladri riescano ad entrare e rubare oggetti che, al di là del valore economico, rappresentano per noi un legame affettivo che non è possibile ricomprare. Se garantire l’esclusione dei ladri da un abitazione non è facile, è invece possibile ridurre notevolmente le possibilità di subire furti in casa. per non avere brutte sorprese al nostro rientro.

Come prima cosa per progettare un piano di sicurezza per la propria casa bisogna individuare i punti deboli e una volta individuati cercare i sistemi migliori per proteggerli, per scoraggiare i malintenzionati. Per chi abita ai piani bassi di un condominio, finestre e balconi non protetti possono essere una debolezza, mentre per coloro che vivono ai piani alti occorre pensare di rinforzare la porta di ingresso principale che, se non abbastanza robusta, potrebbe essere sfondata o manomessa attraverso la rimozione del cilindro.

Per chi abita fuori città o in una casa indipendente, i punti d’accesso si moltiplicano e bisogna fare attenzione alla recinzioni, siepi e cancelli, la nostra prima barriera antiladri in una casa, fino ad arrivare al portone d’ingresso, a finestre e porte finestre. Generalmente queste porte sono facili da scardinare, anche utilizzando strumenti come cacciaviti o piedi di porco. Infine bisogna non sottovalutare il rischio di intrusione da pozzetti delle cantine e da piccole finestre ribassate.

5 consigli per scegliere la migliore la sicurezza della propria abitazione

1. Installare un kit di videosorveglianza

Installare un sistema di videosorveglianza è una soluzione intelligente e coerente. Si possono scegliere apparecchi professionali di ultima generazione, oppure decidere per una sicurezza fai da te. Quest’ultima soluzione comporta alcuni problemi logistici non indifferenti. Per riuscire a creare un sistema di sicurezza da soli serve un computer o altro sistema di archiviazione e delle webcam. Tuttavia non sono una garanzia affidabile. I problemi riscontrabili sono:

  • Lo spazio di archiviazione dei video può non bastare;
  • La mancanza di corrente o uno sbalzo possono compromettere gravemente il sistema;
  • Da soli non si ha la conoscenza adatta ad installare le webcam dove servono;
  • Manca un software nato appositamente per la sicurezza e sono assenti quelle soluzioni studiate dai professionisti per combattere i ladri.

Affidarsi ad un operatore del settore è una scelta più costosa, nondimeno è sicuramente più sicura. Un professionista della sicurezza ha l’esperienza necessaria per individuare quelle parti dell’abitazione hanno bisogno di essere sorvegliate; inoltre, fornirà utili consigli su come meglio impedire le intrusioni di ladri e malintenzionati.
Nel complesso, un sistema di videosorveglianza professionale fornisce:

  • Apparecchiature e dispositivi nati appositamente per la sicurezza;
  • Un software adatto a gestire la sorveglianza, programmato da esperti del settore che hanno previsto ogni inconveniente;
  • I sistemi professionali sono in possesso di generatori che in mancanza di corrente alimentano la sorveglianza;
  • Collocare le telecamere nei punti giusti funziona già come deterrente.
  • I sistemi professionali sono dotati di sensori di vario genere, come quelli di movimento che azionano le luci instillando nei ladri il timore di venire scoperti. Possono anche inviare sms per comunicare eventuali problemi o avvisare le forze dell’ordine.

Dunque il primo più ampio consiglio è dotare la propria abitazione di un ottimo sistema di videosorveglianza. Questo è già un passo fondamentale per garantirsi la sicurezza e tutelare la propria famiglia e beni, anche se non è l’unico da prendere in considerazione.

sicurezza-abitazione

2. Installare delle porte blindate con serrature antiscasso

Oltre al sistema di videosorveglianza, altri quattro sono i consigli da seguire per evitare spiacevoli visite. Assieme possono essere soluzione o rimedio all’intrusione di malintenzionati nella propria abitazione. Questi sono ad esempio installare porte blindate e serrature antiscasso è un consiglio che può apparire banale, ma spesso diviene la difesa fondamentale che impedisce ai ladri di accedere. Le porte blindate sono suddivise in classi, a seconda delle esigenze di sicurezza si può scegliere quella più adatta alle nostre esigenze. A questo rimedio si devono aggiungere gli infissi antiscasso, indispensabili per tutelare quelle vie di accesso che a volte vengono trascurate. Ad aggiungersi al possibilità di fornirsi di un sistema di sicurezza domotico che ha il controllo totale, informando su possibili porte o finestre aperto o la presenza di malfunzionamenti;

Richiedi un preventivo per l’installazione di una porta blindata per la tua casa!

3. Fai credere che in casa ci sia sempre qualcuno

Simulare la presenza di una persona in casa permette di scoraggiare già in partenza i malintenzionati; questo perchè chi compie furti e scassi vive di opportunismo, sfruttando i momenti in cui la casa è inabitata. Suggerire che ci sia qualcuno in casa è un rimedio che ha dimostrato la propria efficacia. Alcuni sistemi di sorveglianza sono appositamente studiati per operare in questo senso. Se un soggetto si avvicina troppo o tenta di intrufolarsi in zone private, come il giardino, ad esempio le luci vengono accese e questo stimola alla fuga.

Altri rimedi e modalità per fare in modo che la casa sia sempre abitata sta nel:

  • non far accumulare posta e pubblicità nella buca, facendola magari svuotare da un vicino;
  • strutturare un sistema di luci interne automatiche, preferibilmente alternate in modo da sembrare più naturali e veritiere;
  • lasciare radio o televisore accesi, in modo che siano visibili o udibili anche dall’esterno.

4. Non far sapere quando vai in vacanza

Altro suggerimento, in un modo dove si è sempre connessi, è saggio non fornire troppe indicazioni sui social network. Oggi anche i ladri sono sulla rete, possono venire a conoscenza dell’assenza dei proprietari di un appartamento per operare indisturbati. Magari agendo inizialmente per studiare quali sono le difese della casa contro i criminali. Assieme a questo consiglio è opportuno suggerire che all’interno di un condominio, oppure case singole molto prossime tra loro, si instauri una collaborazione con i vicini per tutelarsi a vicenda.

5. Sottoscrivi un’assicurazione sulla casa

Ultimo consiglio è quello di stipulare una adeguata assicurazione e redigere una lista dei propri beni. È l’ultima spiaggia per non patire le conseguenze di un furto, tentando di rimediare all’evento criminale senza troppo sopportarne gli effetti negativi ed è l’unico modo per ottenere un rimborso economico dopo aver subito un furto.

Inoltre, in caso di furto, un registro dei beni preziosi con dettagli e fotografie di quanto si possedeva può essere utile alla polizia per il rinvenimento ed il recupero della refurtiva. Nel caso in cui non avvenisse mai il recupero dei beni rubati, le fotografie e le ricevute possono aiutarci a provare all’assicurazione che i beni fossero effettivamente in nostro possesso. In questo modo, pur senza poter sopperire totalmente al senso di frustrazione che nasce dai beni sottratti ingiustamente, si può quantomeno avere diritto a un conguaglio economico.

aumentare-sicurezza-abitazione

Sicuramente le azioni da intraprendere per aumentare la sicurezza della propria abitazione non finiscono qui e ognuno sa qual è il proprio punto debole su cui investire per non rischiare di avere visite inaspettate subendo un furto o un intrusione.

Dopo aver esaminato quali sono le azioni da mettere in pratica per aumentare la protezione della tua casa, non ti resta che richiedere un preventivo ed una consulenza personalizzate. Se vuoi una consulenza per verificare il livello di sicurezza della tua abitazione ed essere guidato nella scelta delle migliori soluzioni per aumentarla, gli esperti di Corsaro Serramenti sapranno consigliarti al meglio nelle tipologie di intervento da effettuare e nella scelta. Contattaci per fissare un appuntamento!

Chiamaci ora al numero 3482731623

Post recenti
dettaglio-zanzariera